IL GAS RADON NEGLI EDIFICI E’ PEGGIO DELL’AMIANTO

L’amianto è un materiale molto pericoloso, non c’e’ dubbio, ma la prima causa di cancro ai polmoni per i non fumatori e’ il gas Radon

gas radon negli edifici

Le persone che fumano e sono esposte a livelli elevati di radon hanno un rischio significativamente aumentato di sviluppare il cancro ai polmoni.

Gli effetti più dannosi del radon non sono però dovuti al radon in sé, bensì dai suoi “prodotti di decadimento”, cioè ad altri elementi radioattivi non gassosi generati dal radon che, attaccandosi al particolato atmosferico presente in ogni ambiente, entrano facilmente in profondità nell’apparato respiratorio irraggiando in particolare le cellule dei bronchi.

Difendersi dal radon è relativamente semplice, grazie alla sua volatilità, vale a dire alla sua capacità di disperdersi rapidamente e facilmente nell’aria, è possibile tutelarsi. Ragion per cui la prima prevenzione per combattere questo gas è la costante areazione dei locali nei quali è riconosciuta la sua presenza

Ma da dove proviene questo gas? Secondo le ricerche sono le fratture del suolo a renderne possibile la propagazione in superficie. Anche le fratture, prodotte dai terremoti, sono in grado di produrre significative emissioni di gas radon. Secondo i dati dell’Istituto Superiore della Sanità il radon rappresenta il secondo tra i maggiori fattori all’origine della neoplasie polmonari, dopo il fumo.

Per valutare la presenza del Gas Radon rivolgiti ad un tecnico esperto in interventi di risanamento, munito di idoneo attestato di qualifica. Per metterti in contatto con uno vicino alla tua zona clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *