PER LA FORMAZIONE “GAS RADON”DEI GEOMETRI ITALIANI SCENDE IN CAMPO L’UNIVERSITA’ DELLA SVIZZERA ITALIANA

In Italia il nuovo decreto n.101/2020, ha riconosciuto ai geometri, architetti, ingegneri iscritti all’Albo professionale che abbiano seguito un corso specifico di formazione di 60 ore, la competenza per eseguire le opere edilizie di riduzione del gas radon negli edifici

Il gas radon un pericolo per la salute.
I Geometri Italiani formano professionisti di qualità grazie all’intervento di docenti provenienti dalle più prestigiose università

Ridurre l’esposizione al radon è il primo passo per ridurre i rischi per la salute. Il Decreto Legislativo n.101/2020 ha riconosciuto le competenze per operare nel settore della bonifica del Gas Radon ai Geometri, Architetti e Ingegneri, che previo corso di formazione universitario dedicato conseguono la qualifica di “Esperto in interventi di risanamento gas Radon”.

La Categoria dei Geometri Italiani, fin da subito ha validato un programma di formazione con l’ausilio dell’Associazione Nazionale Donne Geometra- Esperti in edificio salubre e gas radon, braccio destro del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati per i temi della salubrità degli edifici, arruolando professionisti e docenti universitari di grande valenza professionale, per dare ad ogni iscritto un supporto conoscitivo avviandolo all’attività operativa specifica.

Nella seconda edizione del Corso è scesa in campo anche l’Università della Svizzera Italiana, con l’ing. Luca Pampuri Responsabile del Centro competenze radon (CCR), fondato nel 2007 presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, che si unisce ai prestigiosi docenti dell’ Università Vanvitelli di Napoli, quella degli Studi di Salerno, Enea, Agenzie Regionali di Protezione Ambientale, ecc.

L’esposizione del radon indoor è un pericolo per la salute ampiamente riconosciuto, e come tanti Paesi anche l’Italia ha prodotto leggi e regolamenti specifici.

Il gas radon viene prodotto durante il decadimento di elementi come l’uranio e il radio. Il gas è composto da particelle radioattive che, una volta respirate, danneggiano le cellule che rivestono i polmoni. Se esposto ad alti livelli di radon per lunghi periodi di tempo, è più probabile che si sviluppi il cancro ai polmoni. In effetti, il radon è la seconda causa principale di cancro ai polmoni.

Il radon è un gas radioattivo che si trova nelle rocce e nel suolo (e occasionalmente nell’acqua di pozzo) è generato dal decadimento naturale dell’uranio. Insapore, inodore e invisibile, il gas radon può essere presente in qualsiasi casa e/o luogo di lavoro e passare inosservato per anni. Il radon entra negli edifici attraverso il terreno. Viene risucchiato verso l’alto attraverso crepe e differenze di pressione. L’unico modo per sapere dell’esistenza del gas radon è procedere con le misurazioni e farsi supportare da un Esperto in interventi di risanamento gas radon che puoi individuare nella tua regione cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *