CINQUE COSE CHE OGNI PROPRIETARIO DI CASA DOVREBBE SAPERE SUL GAS RADON

Potresti non averne sentito parlare, ma il radon fa parte della tua vita, ovunque tu viva. Leggi cinque fatti che i proprietari di casa dovrebbero sapere sul radon, incluso come può influenzare la tua casa e la tua salute.

1) Il radon è un gas che può penetrare nelle nostre case
Il gas radon si crea quando l’uranio radioattivo naturale decade lentamente nel terreno sotto le nostre case e penetra in superficie. A causa del modo in cui riscaldiamo e arieggiamo le nostre case, parte del radon penetra all’interno attraverso il pavimento. È qui che otteniamo la maggior parte della nostra esposizione al radon.

2) In alcune parti del paese, è più probabile che le case abbiano livelli di radon elevati
Ogni edificio contiene radon, ma i livelli in alcune località possono essere bassi. L’Italia è il 9° Paese aò mondo più radioattivo. In alcune parti dell’Italia molte case possono avere livelli di concentrazioni molto alte e le possibilità di un livello preoccupante dipendono dal tipo di terreno e i materiali da costruzione. 

3) È facile testare i livelli di radon della tua casa
Dai un’occhiata alle  mappe del radon redatte dall’Istituto Superiore di Sanità e se vivi in ​​una zona che potrebbe essere interessata da livelli di radon più alti, puoi far testare la tua proprietà . Il test è facile. Si mette un rilevatore di piccole dimensioni nelle stanze più frequentate, come le camere da letto, oppure il soggiorno, mai posizionarlo in cucina oppure nel bagno, e procedere con una rilevazione a lungo termine, per essere più tranquilli. I dosimetri vanno richiesti ad un laboratorio certificato, oppure all’Enea o all’Arpa Regionale. Una misurazione deve essere possibilmente annuale e comprendere due semestri. Se il livello supera i 300 Bq/m3, bisogna prendere provvedimenti per ridurre i livelli di radon nella tua casa, rivolgendosi ad un tecnico qualificato (architetto, ingegnere, geometra, iscritti all’Albo) munito di apposito attestato conseguito a seguito di corsi di formazione ed aggiornamento universitari dedicati, della durata di 60 ore, organizzati da enti pubblici, associazioni, ordini professionali su progettazione, attuazione, gestione e controllo degli interventi correttivi per la riduzione della concentrazione di attività di radon negli edifici.

Per individuare un tecnico della tua Regione clicca qui

4) Alti livelli di radon in casa possono essere ridotti
Sebbene alti livelli di radon in casa possano essere un problema, la buona notizia è che possono essere ridotti con semplici lavori edili.

Il primo pensiero di molte persone è “quanto mi costerà” ma ci sono alcune opzioni tra cui scegliere, a seconda dello stile della tua casa e del tuo livello di radon; di solito per semplici interventi sono sufficienti circa 300 euro per arrivare anche a diecimilaeuro se trattasi di edifici scolastici di notevoli dimensioni. 

Alcuni modi comuni per ridurre i livelli di radon negli edifici esistenti includono:

  • aumentare la ventilazione sotto il pavimento;
  • installazione di un sistema di pozzetto di radon nel seminterrato o sotto un pavimento solido;
  • evitare il passaggio del radon dal seminterrato agli spazi abitativi;
  • sigillare pavimenti e pareti; e
  • migliorare la ventilazione dell’edificio, soprattutto nel contesto del risparmio energetico.

5) Se hai alti livelli di Radon in casa, dovresti agire
Se respiriamo alti livelli di radon per lunghi periodi di tempo questa esposizione può portare a danni alle cellule sensibili dei nostri polmoni che aumentano il rischio di cancro ai polmoni. Il radon causa circa 3.500 decessi per cancro ai polmoni in Italia ogni anno. Sappiamo anche che i rischi combinati del fumo e dell’elevata esposizione al radon possono davvero fare una grande differenza nelle possibilità di sviluppare il cancro ai polmoni. Ecco perché se hai un alto livello di radon a casa e fumi, è importante che tu faccia qualcosa al riguardo, interpellando un tecnico adeguatamente formato in materia.

Nel caso tu debba affittare una casa è opportuno che verifichi le concentrazioni del gas radon, anche con una misurazione a breve termine.

PER FREQUENTARE IL CORSO DI ESPERTO INTERVENTI RISANAMENTI GAS RADON scrivi a: info@tecnicieprofessione.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *